Autorità sui Demoni – Guerra spirituale

Autorità sui Demoni – Guerra spirituale

Questo articolo e’ anche disponibile in: Inglese, Spagnolo

Demoni. Satana. Belzebù. Lucifero. Il diavolo. Conosciuti con vari nomi, gli spiriti maligni si trovano nella Bibbia, sia nel Nuovo come nell’Antico Testamento. Gesù li scaccia e ha autorità su di loro. Come interpretiamo tutto ciò, ora che viviamo in un’età scientifica?

A suo tempo ho letto un bel pò di tesi universitarie. Per lo più presentavano un collage di citazioni. Questo perche’ gli studenti universitari sono abbastanza intelligenti da sapere che non possono sostenere la loro tesi basandosi sulla propria autorità, per cui devono affidarsi all’autorità di studiosi di fama affermata.

Ecco perchè al tempo di Gesù scribi e Farisei proclamavano che “Rabbi Abramo disse che”, o che “Rabbi Gamaliel disse che. ”

Lui comanda con autorità

Cosicchè quando un nuovo giovane rabbino appare a Caparnao, proprio questo è quanto tutti si aspettano. Ma li attende una sorpresa: lui non cita nessun’altro ad eccezione della parola di Dio. Infatti non c’era nessuno che sapesse più di lui, che era la parola di Dio incarnata.

Ma lui non parla così solo alle persone umili che incontra. Davanti a forze sovrumane che incutono paura nel cuore degli uomini lui resta imperturbabile . Non ci sono incantesimi, lui non supplica. Anziche’ essere Gesu’ ad aver paura di loro, sono i demoni ad aver paura di Lui. Alla sua vista essi cominciano a strillare. Con calma Gesu’ comanda ”Silenzio ed andatevene.” Un attimo dopo tutto è tranquillo. Colui che era vittima del demonio ora è un uomo libero ed i passanti si meravigliano. Poi le voci si muovevano in fretta,–il piccolo Caparnao era proprio sul percorso delle carovane che andavano dalla Siria fino all’Egitto.

Demoni – Mitologia prescientifica?

Ma queste storie sui demoni non sono giusto una reliquia del modo di vedere mitologico di un mondo pre-scientifico? Dopo tutto questa gente primitiva non era a conoscenza delle malattie mentali, degli squilibri chimici, di virus e di batteri. Di sicuro spiegavano in termini soprannaturali quello che non potevano capire.

Questa sembra una idea molto raffinata, ma è del tutto sbagliata. Anzitutto, i demoni non sono affatto soprannaturali. Sopra-naturale significa sopra ed oltre natura e creazione – ovvero, non creato e trascendente. Solo Dio si qualifica per questi attributi.

Spiriti preternaturali

San Tommaso chiamo’ il regno degli angeli e demoni “preternaturale” dal momento che evade la conoscenza dei sensi che è possible per tutto il resto della creazione. Noi esseri umani fummo creati da Dio come spirito e carne. Ma la rivelazione divina ci dice che Dio creò anche puri esseri spirituali con la stessa libertà data a noi. Quelli che scelsero di usare la loro libertà per servire Dio sono chiamati angeli o messaggeri. Quelli che usarono la loro libertà per sfidare Dio sono chiamati demoni. Orgoglio ed invidia li condusse ad odiare non solo Dio, ma anche noi che fummo fatti ad imagine e somiglianza di Dio.

authority demons devil evil spirits

La gente dei tempi di Gesù aveva dei buoni motivi per temere i demoni – essi sono ostili e potenti. Inoltre la loro intelligenza è’ superiore alla nostra – si noti come i demoni presentati nel vangelo, a differenza degli uomini, riconobbero istantaneamente chi era Gesù.

Tutte le cose, visibili e invisibili

Ebbene, gli antichi possono aver attribuito troppo alla influenza dei demoni, ma noi moderni tendiamo a cadere nell’errore opposto. L’esistenza del mondo degli angeli e demoni è parte degli insegnamenti ordinari del magistero della chiesa, chiaramente riaffermato dai papi Paolo VI, Giovanni-Paolo II, Benedetto e Francesco. Infatti quando nel Credo diciamo che crediamo nel “creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili ed invisibili” le cose invisibili a cui ci riferiamo sono per l’appunto questo mondo di spiriti costituito da angeli e demoni.

Perchè è importante credere che queste creature esistano?

Battaglia non contro carne e sangue

Perche’ in guerra la prima regola da seguire è conoscere il proprio nemico. San Paolo lo dice chiaro (Efesini 6:12) “La nostra battaglia non è contro forze umane ma contro i principati e le potenze… . gli spiriti del male.”

Dio solo ha poteri su questo mondo. Gesù, nel comandare i demoni, come più tardi nel Vangelo comanderà i venti e le onde, fa quello che solo Dio può fare. Una volta che ci uniamo a Cristo, il nemico non ha più alcuna autorità o potere su di noi. A meno che, ovviamente non glieli doniamo noi con il peccato. Se ci teniamo stretti al Signore non abbiamo nulla da temere. In caso contrario abbiamo molto di cui preoccuparci.

Questo scritto sulla guerra spirituale e l’autorità di Gesù sui demoni o sugli spiriti maligni viene offerto come riflessione sulle letture della 4ª Domenica del tempo ordinario, ciclo liturgico B (Dt 18: 15-20, 10, Sal 95, I Cor. 7: 32-35; Mc 1: 21-28).

No Comments

Post A Comment